Combinabile in tanti modi vari, ricchi e creativi, il mezzé accompagna da sempre le portate della cucina levantina, con ricette per tutti i gusti e palati

 

Mercanti da tempi immemorabili, primi ad avventurarsi oltre lo stretto di Gibilterra per raggiungere i lidi sconosciuti della Normandia e della Britannia, dove smerciare le loro preziose tele di porpora e, anche, celebri inventori dell’antipasto.

Proprio così: stupiti di apprendere che il Libano ha regalato al mondo la tradizione del piatto con cui siamo abituati ad aprire i nostri migliori pasti?

Nel Paese dei cedri si chiama mezzé, e rappresenta la portata principale della tradizione culinaria.

Parola dall’etimologia incerta tra l’arabo, il persiano e il turco e indicante o il significato di sapore o l’atto di gustare il cibo in piccole porzioni, il mezzé è, infatti, l’unione di tante piccole e sfiziose portate che, in Libano, vengono servite a tavola prima dell’inizio del pasto e come intermezzo tra i piatti principali di quest’ultimo.

Paragonabile ai nostri stuzzichini ma dal gusto e dalla creatività decisamente più entusiasmanti, il mezzè si compone di ingredienti vari e ricercati, la cui caratteristica comune è la cremosità degli impasti.

Tra le innumerevoli possibilità di composizione di questa antica ricetta della cucina levantina, vi sono alcune delle portate di maggiore successo e fama.

Cominciamo con Arayes, un pane basso abbrustolito e condito con carne di agnello o piccoli pezzi di fegato fritto e con una salsa di cipolle, pomodori e spezie a volontà.

In alternativa, è possibile gustare Burek, una sfoglia di pasta sottile ripiena di formaggio, carne e verdure miste: ad accompagnare entrambe, non può mancare Dolmadakia, un gustoso contorno realizzato con foglie di vite avvolte e farcite con riso.

Per chi apprezza in maniera particolare il menu a base di verdure, il mezzé ideale può proseguire con Saksuka, un misto di melanzane e peperoni fritti serviti con cremosa salsa di yogurt, mentre gli amanti delle proteine si rimboccheranno le maniche di fronte a Labaneh, un impasto di yogurt e formaggio di capra, e Suciuk, pezzi di salsiccia secca conditi con spezie.

 

PRENOTAZIONI