Falafel, adorabili polpettine fritte della cucina araba
17183
post-template-default,single,single-post,postid-17183,single-format-standard,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-7.4,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

10 Ott Falafel, adorabili polpettine fritte della cucina araba

I Falafel, le polpettine fritte a base di legumi, fanno parte della cucina araba e sono famosissimi in tutto il mondo, molto apprezzati anche da noi a Milano.

 

I Falafel sono una pietanza araba molto diffusa, presente anche nella cucina israeliana ed egiziana; si presentano come vere e proprie polpette fritte a base di legumi, tra cui fave e ceci tritati con sommacco (una tipica spezia orientale), cipolla, aglio ed infine speziate con cumino e coriandolo.

Il termine Falafel è formato da tre parole che in egiziano significano letteralmente “con tanti fagioli“. Infatti, queste delizie nascono proprio in sostituzione della carne nei giorni del digiuno.

Questa pietanza è particolarmente diffusa in Palestina, Siria, Giordania, Egitto, Libano e Israele, dove è apprezzata da tutte le comunità.

I Falafel si servono normalmente con hummus, ma anche con yogurt in un letto di verdure di stagione, con del cous cous oppure con del pane tostato.

PRENOTA UNA CENA